Settimana di lettura di un manuale di gioco di ruolo in pubblico

Tre volte l’anno alcuni appassionati di gioco di ruolo “festeggiano” date importanti con una simpatica iniziativa: la lettura di un manuale di gioco di ruolo in pubblico.
Quando si svolgono questi tre eventi?

  • La settimana intorno al 4 Marzo (Giorno del GM e anniversario della morte di Gary Gygax, co-autore di Dugeons & Dragons)
  • La settimana intorno al 27 Luglio (Anniversario di nascita di Gary Gygax)
  • La settimana intorno al primo di Ottobre (Anniversario di nascita di Dave Arneson, l’altro co-autore di Dungeons & Dragons e periodo in cui l’Associazione dei Bibliotecari Americani celebra la Settimana del Libro Proibito)

Per celebrare l’evento non bisogna fare altro che seguire l’indicazione nel nome stesso: leggere in pubblico un qualsiasi manuale di un gioco di ruolo cartaceo; lo scopo è quello di promuovere la cultura del gioco (spesso considerata di nicchia) provocando la curiosità di chi ci sta intorno. Domande semplici come “Che bella copertina, cosa stai leggendo?” o “Vedo che c’è scritto gioco di ruolo, come funziona?” possono fare in modo che un numero maggiore di persone scopra qualche elemento in più del nostro passatempo preferito; se siamo veramente fortunati, potremmo addirittura coinvolgere qualche curioso e “creare” un nuovo appassionato (che, ammettiamolo, un po’ ci odierà per tutta la vita).
Pur conoscendo questa iniziativa non avevo mai avuto occasione di provarla, anche perchè secondo me se non ci si posiziona in un ambiente “fertile” (ovvero dove potrebbe esserci qualcuno di interessato o dove almeno qualcuno ci conosce, anche se solo di vista) rischia veramente di essere un festeggiamento privato e che l’informazione nascosta vada persa.
Quest’anno però ho approfittato del fatto che nella nuova azienda per cui lavoro moltissimi colleghi sono giovani e tra di loro sto scoprendo appassionati di videogiochi, manga, fantasy o fantascienza, per cui nella settimana dal 28 Luglio e l’1 Agosto ho voluto provare.
La mattina sono uno dei primi ad arrivare in ufficio; spesso e volentieri passo un po’ di tempo a leggere mentre aspetto l’apertura quindi non è strano che all’ingresso dei colleghi questi mi trovino assorto nella lettura di qualche libro/fumetto. Quella settimana ho portato invece il Manuale del Giocatore 3.5 di Dungeons & Dragons e all’inizio dell’orario lavorativo per tutti e cinque i giorni l’ho CASUALMENTE lasciato in bella vista appoggiato sulla mia borsa.
Ecco a voi il risultato

  • 3 persone hanno scoperto dell’esistenza dei giochi di ruolo
  • 2 persone conoscevano già il mondo dei gdr ma non sono mai state interessate
  • 2 persone in ufficio hanno giocato di ruolo tempo fa ma hanno smesso per mancanza di tempo
  • 1 persona aveva già giocato e ora è interessata a ricominciare
  • 1 persona non conosceva nessun gdr e ora è interessata a provare

E’ stato divertente? Sì. E’ stato utile? A quanto pare sì. Lo rifarei? Perchè no, non mi costa nulla. Avrebbe sortito lo stesso effetto se l’avessi fatto in spiaggia o al parco? Secondo me no, ma chissà, un giorno potrei provarci e raccontarvi l’esito.